Test combinato positivo alla T21, oppure: quando essere forti è l’unica scelta che ti resta

Test combinato positivo alla sindrome di Down, oppure: quando essere forti è l'unica scelta che ti resta..

Annunci

Benvenuta Melissa, stella di speranza

E la commozione resta sempre la stessa La vita che esplode all’improvviso Dal mio corpo Il primo vagito primordiale Che porta al mondo te E fa rinascere anche me Con tutta la meraviglia Di un attimo Che resta impresso nell’infinito Eterna tu ed eterna io In un instante E l’amore che si moltiplica Ancora e... Continue Reading →

La figura della donna ai tempi di Trump

In questi giorni leggo tantissimi articoli sulla figura della donna, il potere femminile e la discriminazione che ancora regna sovrana. Li leggo soprattutto perché nel mondo stanno accadendo diversi fatti che hanno smosso nuovamente le coscienze.

Sulle emozioni e la felicità. Oppure: sulle sovrastrutture e il web.

 Mai quanto oggi rifletto sul fatto che questo mondo ha troppe sovrastrutture, tali da aver creato dei bisogni talmente effimeri ma talmente stingenti che facilmente perdiamo la bussola della nostra percezione del reale, finendo miseramente per avere priorità che ci rendono infelici in quanto, spesso, irraggiungibili. Mente ignorano e sottovalutiamo ciò che è facilmente raggiungibile... Continue Reading →

“Luigi Pirandello ,Il Fu Mattia Pascal – Seconda Parte”

Quant’è vero che il progresso non ha nulla a che fare con la felicità!

tuttoilmondoateatro

pirandello-1

” Oh Perché gli uomini si affananno così,
a render man mano più complicato,
il congegno delle loro vite?
Perché tutto questo stordimento di macchine?
E che farà l’uomo quando le macchine faranno tutto?
Si accorgerà allora, che il così detto progresso,
non ha nulla a che fare con la felicità?

Beate le marionette,
su le cui teste di legno il finto cielo si conserva senza strappi!
Non perplessità angosciose,
né ritegni né intoppi,né ombre, né pietà: nulla!
E possono bravamente attendere e prender gusto alla loro commedia,
e amare e tener se stesse in considerazione e in pregio,
senza soffrir mai vertigini o capogiri,
poiché per la loro statura,
e per le loro azioni, quel cielo è un tetto proporzionato…

Padova_Scrovegni_Giotto_volta

Quaranta giorni al buio…
Potei sperimentare che l’uomo , quando soffre,
si fa una particolare idea del bene e del male,
cioè del bene che gli altri dovrebbero fargli…

View original post 251 altre parole

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑